ADA   Valid HTML 4.01! Valid CSS!
 
Autore: Emilio Brengio   Corso: Didattica delle operazioni e del problema in prima elementare   Data 13/09/02      
Titolo: Presentare il problema senza incognite.    Superiore: Didattica del problema senza calcoli    Mappa       
Collegamenti
linkGruppo: I DISEGNI nel grafico delle PARTI
linkGruppo: I NUMERI nel grafico delle PARTI
linkGruppo: Grafico delle FRAZIONI: NUMERI E DISEGNI
  
Grafico delle FRAZIONI: NUMERI E DISEGNI I NUMERI nel grafico delle PARTI I DISEGNI nel grafico delle  PARTI

Presentare il problema senza incognite.

Obiettivi della proposta didattica del Progetto Rhoda 'numeri con qualità':
Visualizzare la struttura logica del problema.
Porre in posizione predominante il ruolo delle parole nel problema.
Separare la struttura linguistica da quella quantitativa.
Visualizzare le relazioni quantitative.
Aiutare il bambino a 'leggere' il problema sulla struttura grafico-logica.
Fornire la guida per l'invenzione personale di problemi.
Fornire strumenti di autocontrollo nell'invenzione personale di problemi.
Guidare alla trasformazione della rappresentazione grafico-logica in discorso linguistico (orale e scritto).

Il problema senza incognite.

Al bambino presentiamo una situazione reale, una scatola con oggetti, e lo guidiamo a darne una rappresentazione grafico-logica che rispetti delle regole. Attraverso questa attività lo guidiamo a scoprire i modelli a cui tutti i problemi aritmetici semplici (ad una operazione) si rifanno.
Il lavoro che facciamo partendo dalla scatola con oggetti sarà di due tipi:
1) Comanda la qualità (le PARTI)
Trovare la caratteristica comune alla cose contenute (ricerca del denominatore comune, l'unità di misura) e individuare delle 'qualità' che permettano di separare l'insieme in PARTI. Ovviamente il lavoro è reversibile, posso mettere delle cose di recipienti diversi in un unico recipiente. Due o più bambini mettono 'insieme' le loro cose:
caramelle di Mario 8 (PARTE)
caramelle di Luca 6 (PARTE)
caramelle 14 (INSIEME).

Questo modello permetterà di lavorare poi con addizioni e sottrazioni.

2) Comanda la quantità (le FRAZIONI)
Trovare il motivo per cui gli oggetti della scatola devono essere separati in FRAZIONI (parti di uguale valore numerico): per darli ai bambini, per metterli in scatole più piccole. Ovviamente il lavoro è reversibile, posso svuotare delle scatole uguali in un unico recipiente, mettere 'insieme' il contenuto delle frazioni. I bambini possono mettere in comune ('insieme') il medesimo numero di cose.
In queste attività sui problemi non c'è l'incognita numerica, le cose si contano, sono visibili (come oggetti, come disegni o tracce). Vengono contati in modi diversi. L'incognita c'è, ma non è numerica, si tratta di incognite linguistiche.

Il lavoro iniziale sul problema non comporta calcoli, ma operazioni di classificazione.
Il problema viene costruito insieme passo passo, analizzando ogni elemento logico, linguistico e numerico per avviare alla scoperta delle leggi interne di composizione del problema stesso.

  
Approfondimenti
  
Altro: